7 semplici regole per avere una casa calda

Sette semplici regole per avere una casa calda in inverno

L’inverno è arrivato e in ogni casa è stato acceso il riscaldamento anche se costi per avere una casa calda sono spesso molto alti. Per ottimizzare al meglio il consumo energetico domestico sarebbe necessario provvedere a interventi di efficientamento che non sempre sono alla portata di tutti.

Ma risparmiare e vivere in un ambiente caldo è possibile. Ecco qualche piccolo accorgimento a costo zero per ottimizzare i consumi e trascorrere un inverno sereno e confortevole

Come-avere-una-casa-calda-in-inverno-non-coprire-le-fonti-di-calore1. Non coprire le fonti di calore

Utilizzare tende pesanti e lunghe fino al pavimento oppure coprire termosifoni e altre fonti di calore con mobiletti a incasso può ridurre drasticamente la circolazione del calore in casa. Durante la stagione invernale conviene quindi investire in tende corte e leggere e liberare gli spazi davanti ai caloriferi. Questa è un’accortezza che può far risparmiare fino al 40% della spesa per il riscaldamento.

2. Tampona gli spifferi

In edifici non recenti, magari con vecchi infissi, è inevitabile che ci sia qualche spiffero che fa entrare aria fredda da porte e finestre. Per mantenere la casa calda è sufficiente tamponare queste fessure con profili adesivi e ferma spifferi in tessuto.

Per intervenire in modo profondo può essere utile valutare un’analisi delle dispersioni termiche tramite termografia.

3. Spegni il riscaldamento di notte

Di notte meglio usare una coperta in più e spegnere il riscaldamento, magari impostando un timer per riaccenderlo un paio d’ore prima di alzarsi. Stare a letto permette di dormire in modo confortevole con una temperatura interna di 16°C. In caso di ambienti particolarmente freddi di notte è consigliabile quindi regolare il termostato su una temperatura non superiore.

4. Cambia l’aria al mattino

Come-avere-una-casa-calda-in-inverno-far entrare-la-luce-naturalejpgPer mantenere un ambiente sano è fondamentale cambiare quotidianamente l’aria in casa. Tuttavia per fare ciò non occorre molto tempo e soprattutto è controproducente lasciare le finestre socchiuse per molte ore. Meglio spalancarle tutte in modo da creare una corrente d’aria che crei un ricircolo veloce, sufficiente a risanare l’ambiente ma non a raffreddare muri e oggetti interni. Possono bastare solamente 10 minuti, meglio se al mattino prima di cominciare la giornata, quando il riscaldamento è ancora spento.

5. Fai entrare la luce naturale

Anche se è inverno la luce del sole può aiutare a riscaldare l’ambiente. Inoltre le case luminose non sono solo belle, ma danno a chi ci abita una sensazione di confort e calore.

Per sfruttare al meglio questa caratteristica della luce anche nelle ore notturne può essere conveniente valutare la sostituzione dell’illuminazione di casa con LED a basso consumo.

Come-avere-una-casa-calda-in-inverno6. Abbassa le tapparelle e chiudi le persiane quando fa buio

Non appena il sole tramonta è però importante chiudere le persiane o abbassare le tapparelle. Quando dall’esterno non può più arrivare luce è necessario limitare la dispersione del calore attraverso le finestre per mantenere la casa calda.

7. Chiudi le porte delle stanze che non usi

Ogni casa ha qualche ambiente che non viene usato quasi mai, un ripostiglio o una camera degli ospiti sempre vuota. Chiudere la porta di queste stanze evita di far circolare l’aria calda e fredda e aiuta a mantenere una temperatura più alta negli ambienti casalinghi veramente vissuti.

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata.

*

code