fbpx

La nuova classificazione energetica degli edifici pubblici: promuovere l’efficienza e la sostenibilità nel settore pubblico

La nuova classificazione energetica degli edifici pubblici: Promuovere l'efficienza e la sostenibilità nel settore pubblico

L’efficienza energetica è diventata una priorità sempre più urgente nel contesto della lotta al cambiamento climatico e alla riduzione delle emissioni di gas serra. In risposta a questa sfida, molti paesi europei hanno introdotto nuove normative e direttive per promuovere l’efficienza energetica degli edifici, compresi quelli pubblici. Tra queste iniziative, spicca la nuova classificazione energetica degli edifici pubblici, che mira a valutare e migliorare le prestazioni energetiche degli edifici utilizzati per scopi pubblici. In questo articolo, esploreremo i dettagli e i benefici della nuova classificazione energetica degli edifici pubblici.

Obiettivi della Nuova Classificazione Energetica

La nuova classificazione energetica degli edifici pubblici si propone di raggiungere una serie di obiettivi chiave per promuovere l’efficienza e la sostenibilità nel settore pubblico:

Valutare le Prestazioni Energetiche: La classificazione energetica fornisce un sistema standardizzato per valutare le prestazioni energetiche degli edifici pubblici, consentendo alle autorità competenti di identificare le aree in cui sono necessari miglioramenti e interventi di efficienza energetica.

Incentivare gli Investimenti in Efficienza Energetica: La classificazione energetica può fungere da incentivo per gli enti pubblici e i proprietari di edifici pubblici per investire in miglioramenti energetici, grazie a incentivi fiscali, finanziamenti agevolati o altri vantaggi.

Promuovere la Consapevolezza e l’Educazione: La classificazione energetica degli edifici pubblici contribuisce a sensibilizzare l’opinione pubblica e a educare gli utenti sugli impatti dell’efficienza energetica e sull’importanza di ridurre il consumo di energia e le emissioni di gas serra.

Metodologia di Classificazione Energetica

La classificazione energetica degli edifici pubblici si basa su una serie di indicatori e parametri che valutano le prestazioni energetiche dell’edificio, tra cui:

Consumo Energetico: La quantità di energia consumata dall’edificio per riscaldamento, raffreddamento, illuminazione e altri scopi.

Efficienza degli Impianti: L’efficienza e l’affidabilità degli impianti di riscaldamento, raffreddamento, ventilazione e illuminazione dell’edificio.

Isolamento Termico: La qualità dell’isolamento termico dell’edificio, che influisce sulla dispersione di calore e sull’efficienza energetica complessiva.

Uso di Fonti Rinnovabili: La presenza e l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, come il solare o l’eolico, per soddisfare il fabbisogno energetico dell’edificio.

Benefici della Nuova Classificazione Energetica

La nuova classificazione energetica degli edifici pubblici comporta una serie di benefici significativi per la società, l’economia e l’ambiente:

Risparmio Energetico: Promuovendo l’efficienza energetica degli edifici pubblici, la classificazione energetica contribuisce a ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas serra, portando a un risparmio economico e ambientale.

Miglioramento della Qualità degli Edifici: Gli interventi di efficienza energetica promossi dalla classificazione energetica migliorano la qualità degli edifici pubblici, rendendoli più confortevoli, salubri e sicuri per gli utenti.

Stimolo all’Economia Verde: La promozione degli investimenti in efficienza energetica nel settore pubblico stimola l’economia verde e favorisce lo sviluppo di tecnologie e soluzioni sostenibili.

Conclusioni

La nuova classificazione energetica degli edifici pubblici rappresenta un importante passo avanti nella promozione dell’efficienza e della sostenibilità nel settore edilizio. Attraverso la valutazione e il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici pubblici, questa iniziativa contribuirà a ridurre i consumi energetici, le emissioni di gas serra e i costi associati, migliorando, nel contempo, la qualità degli spazi pubblici e promuovendo uno sviluppo urbano più sostenibile e resiliente. Per avere maggiori informazioni sugli interventi di riqualificazione degli edifici pubblici condotti da Edilvi visita la pagina dedicata del sito, CLICCANDO QUI.

Casa Smart Plus di Edilvi – Innovazione per Edifici NZEB

Casa singola Treviso portico serale
Casa singola Treviso portico serale

Casa Smart Plus di Edilvi - Innovazione per Edifici NZEB

Nel mondo in continua evoluzione delle costruzioni sostenibili e a basso impatto ambientale, il brevetto Casa Smart Plus di Edilvi emerge come un’innovativa soluzione per la realizzazione di edifici ad energia quasi zero (NZEB). Questo metodo costruttivo pionieristico incorpora tecnologie all’avanguardia per garantire efficienza energetica, comfort abitativo e sicurezza antisismica, ponendosi così all’avanguardia nel settore dell’edilizia eco-sostenibile.

L'utilizzo del Climablok: efficienza energetica e sicurezza antisismica

Uno degli elementi chiave di Casa Smart Plus è l’utilizzo del Climablock, un materiale costruttivo ad alte prestazioni energetiche progettato per integrare la resistenza meccanica del calcestruzzo con le proprietà isolanti del polistirene. Questo innovativo sistema combina una casseratura in polistirene con il calcestruzzo, fornendo un’eccellente protezione termica e acustica, oltre a garantire una struttura antisismica e una riduzione significativa dei consumi energetici.

I vantaggi del Climablock e di Casa Smart Plus

I vantaggi del Climablock sono molteplici e impattanti. Oltre alla riduzione dei consumi energetici, offre un isolamento termico superiore, contribuendo così a mantenere una temperatura interna confortevole in ogni stagione. La sua struttura resistente e duratura richiede minime manutenzioni nel tempo, garantendo un’abitazione di qualità che dura nel tempo. Inoltre, la sua capacità di eliminare l’umidità e prevenire la formazione di muffe sulle pareti migliora notevolmente la qualità dell’aria interna, favorendo un ambiente più salubre per gli abitanti.

Casa Smart Plus: sistemi intelligenti per la gestione degli impianti

Ma le innovazioni non si fermano qui. Grazie al brevetto Casa Smart Plus, Edilvi offre la possibilità di integrare sistemi di building automation nelle proprie abitazioni. Questi sistemi intelligenti consentono ai proprietari di controllare e gestire tutti gli impianti domestici tramite tablet o smartphone, offrendo un livello di comodità e controllo senza precedenti.

Casa Smart Plus: produzione dell'energia per l'autoconsumo

Le realizzazioni effettuate con il brevetto Casa Smart Plus non solo soddisfano gli standard più elevati di sostenibilità e efficienza energetica, ma rappresentano anche un passo avanti verso un futuro in cui le abitazioni non solo consumano meno energia, ma producono anche energia rinnovabile per alimentare le proprie esigenze. Con tempi di costruzione rapidi e una qualità senza compromessi, Casa Smart Plus di Edilvi si posiziona al centro della rivoluzione nell’edilizia sostenibile, offrendo un’opzione innovativa e responsabile per gli acquirenti di case di oggi e di domani.

Se sei in procinto di costruire casa a Treviso e provincia e il nostro sistema costruttivo ti ha incuriosito compila il form qui sotto per chiedere maggiori informazioni ed essere ricontattato dai nostri consulenti.

Edifici ad Energia Quasi Zero: Il Futuro dell’Edilizia Sostenibile

Case Smart Plus a Casale (TV)
Case Smart Plus a Casale (TV)

Edifici ad Energia Quasi Zero: Il Futuro dell'Edilizia Sostenibile

Nell’era in cui la sostenibilità ambientale è diventata una priorità globale, l’attenzione si è concentrata sempre di più sull’adozione di pratiche edilizie eco-friendly. Tra queste, gli edifici ad energia quasi zero (nZEB) si ergono come pietra miliare nella corsa verso un futuro più verde e sostenibile.

Cos'è un Edificio ad Energia Quasi Zero (nZEB)?

Gli edifici ad energia quasi zero sono strutture progettate e costruite con l’obiettivo di ridurre al minimo il consumo energetico e di sfruttare fonti energetiche rinnovabili per soddisfare il resto delle proprie esigenze energetiche. Questi edifici sono caratterizzati da un bilancio energetico vicino allo zero, il che significa che l’energia necessaria per il loro funzionamento è quasi interamente coperta da fonti rinnovabili integrate nell’edificio stesso.

Caratteristiche Principali degli Edifici nZEB:

Isolamento Superiore: Gli edifici nZEB sono dotati di sistemi di isolamento avanzati che riducono la dispersione di calore, contribuendo così a mantenere una temperatura interna confortevole senza la necessità di costanti aggiustamenti del riscaldamento o del condizionamento.

Tecnologie ad Alta Efficienza Energetica: Le tecnologie all’avanguardia, come i pannelli solari fotovoltaici, le pompe di calore ad alta efficienza e i sistemi di ventilazione meccanica controllata, sono integrate negli edifici nZEB per massimizzare l’uso delle energie rinnovabili.

Design Bioclimatico: Il design bioclimatico considera le caratteristiche climatiche del luogo in cui si trova l’edificio al fine di massimizzare l’efficienza energetica sfruttando al meglio l’energia solare passiva, la ventilazione naturale e altri elementi ambientali.

Monitoraggio e Gestione dell’Energia: Gli edifici nZEB sono dotati di sistemi di monitoraggio avanzati che consentono il controllo e l’ottimizzazione del consumo energetico in tempo reale, consentendo una gestione efficiente delle risorse.

Vantaggi degli Edifici ad Energia Quasi Zero:

Riduzione delle Emissioni di CO2: Grazie alla loro elevata efficienza energetica e alla produzione di energia da fonti rinnovabili, gli edifici nZEB contribuiscono in modo significativo alla riduzione delle emissioni di gas serra, aiutando a contrastare il cambiamento climatico.

Risparmio Economico a Lungo Termine: Sebbene l’investimento iniziale possa essere più elevato rispetto a quello per un edificio tradizionale, nel lungo periodo gli edifici nZEB offrono notevoli risparmi sui costi energetici, rendendoli un’opzione economica e sostenibile.

Comfort Abitativo Migliorato: Grazie alla loro elevata efficienza energetica, gli edifici nZEB offrono un ambiente interno confortevole e salubre tutto l’anno, riducendo al minimo gli sbalzi di temperatura e garantendo una migliore qualità dell’aria.

Conclusioni:

Gli edifici ad energia quasi zero rappresentano il futuro dell’edilizia sostenibile, offrendo un’opportunità concreta per ridurre l’impatto ambientale dell’industria delle costruzioni e per promuovere uno stile di vita più eco-friendly. Investire in edifici nZEB non solo porta benefici ambientali, ma offre anche vantaggi economici e miglioramenti tangibili nella qualità della vita degli abitanti. È ora che l’edilizia abbracci pienamente questa rivoluzione verde e si impegni a costruire un futuro più sostenibile per le generazioni a venire.

Se sei interessato a costruire una casa nZEB a Treviso e provincia compila il form qui sotto e contattaci!

Transizione edilizia 4.0: i nuovi prodotti e servizi di Edilvi

Transizione edilizia 4.0: evoluzione prodotti servizi Edilvi
Transizione edilizia 4.0: evoluzione prodotti servizi Edilvi

Transizione edilizia 4.0 l'evoluzione dei prodotti e servizi Edilvi per gli edifici

La profonda trasformazione dell’edilizia e dei metodi costruttivi, la possibilità di gestire i consumi energetici degli edifici da remoto, l’avvento delle comunità energetiche, la diffusione su larga scala delle tecnologie IoT – Internet of Things (Internet delle cose) e la sempre maggior richiesta di connettività stanno cambiando completamente il settore delle costruzioni di edifici.

Tutto ciò ha, infatti, spostato l’orizzonte di progettazione e costruzione. Che non si conclude una volta costruito l’edificio, ma continua nel tempo con la gestione dell’edificio stesso e con la connessione dell’edificio all’ambiente interno ed esterno che lo circonda.

Gli smart building: un sistema interconnesso che combina gestione energetica e servizi alla persona

Un edificio è un sistema composto da tecnologie, servizi, hardware e software che consente di migliorare la qualità della vita di chi lo utilizza, di ottimizzare i consumi energetici e di abbattere gli agenti inquinanti interni ed esterni. Inoltre, un edificio fa parte di un sistema. Non è più un elemento finito a sé stante ma si interfaccia con tutti gli altri edifici che lo circondano.

L’avvento delle CER (Comunità energetiche rinnovabili) consentirà, nei prossimi 10 e 20 anni, di interconnettere gli edifici dal punto di vista energetico garantendo sistemi intelligenti di gestione dell’energia. I risultati saranno:

    • l’abbattimento del prezzo dell’energia, in quanto prodotta sul posto con impianti alimentati da fonti rinnovabili,
    • l’aumento della quota di produzione di energia da fonti rinnovabili,
    • minore inquinamento,
    • riduzione della povertà energetica.

L’avvento delle connessioni ultraveloci consente di gestire da remoto e attraverso tecnologie a portata di tutti (come smartphone, pc, tablet, smart watch, console, sistemi elettronici delle automobili), non solo i consumi energetici, ma anche le diverse funzionalità che i software di domotica e building automation mettono a disposizione delle persone.

Gli smart building nell’ottica di Edilvi

La collaborazione decennale con le università nonché la sperimentazione sul campo nella costruzione di case nzeb, nella riqualificazione di case esistenti, di condomini e di edifici pubblici e dodici anni di ricerca nel campo dell’efficientamento energetico e nello sviluppo digitale ci hanno consentito di sviluppare dei sistemi ad hoc per ogni tipologia di edificio.

La smart home

La nostra smart home sarà costituita dai seguenti elementi:

    • sistema fotovoltaico per l’autoconsumo energetico e predisposizione per la partecipazione alla comunità energetica;
    • batteria di accumulo energetico;
    • colonnine di ricarica per i veicoli elettrici;
    • sistemi di domotica avanzati con gestione a distanza e da mobile;
    • ventilazione meccanica controllata;
    • pompa di calore;
    • sistema di sanificazione integrato dell’aria;
    • gestione ottimale, anche da remoto, degli elettrodomestici di nuova generazione;
    • servizi di telemedicina e telesoccorso;
    • rilevazione digitale di edificio ed impianti per la generazione del digital twin, ossia la creazione, attraverso sistemi digitali di progettazione, di una copia perfetta dell’edificio fisico.

Il condominio smart

Il condominio smart sarà così composto:

    • impianto fotovoltaico per la gestione energetica delle parti comuni e dei singoli alloggi;
    • batteria di accumulo energetico centralizzata;
    • colonnine di ricarica per veicoli elettrici in proporzione al numero di alloggi presenti nell’edificio;
    • infrastruttura multiservizio per la gestione dell’energia e dei servizi nelle parti comuni condominiali;
    • smart home per ogni singolo alloggio;
    • sistema di sanificazione dell’aria per ogni alloggio;
    • ventilazione meccanica controllata e pompa di calore centralizzata;
    • illuminazione led e controllo della stessa da remoto nelle parti comuni del condominio;
    • gestione ottimale degli elettrodomestici per ogni singolo alloggio;
    • rilevazione con laser scanner del sistema edificio-impianti per la creazione del digital twin;
    • rete FTTH;
    • installazione di apposito server che consente l’accesso al sistema di gestione dell’edificio da remoto.

Edifici pubblici smart

Gli edifici pubblici smart saranno dotati di:

    • impianto fotovoltaico per l’autoconsumo di energia;
    • batterie di accumulo energetico che consentono di stabilizzare i picchi di sistema tra produzione e consumo di energia;
    • colonnine di ricarica per i veicoli elettrici a disposizione dei dipendenti;
    • edificio con sistemi di building automation e gestione dei dispositivi elettronici anche da remoto;
    • illuminazione interna ed esterna con luci led gestita da remoto;
    • ventilazione meccanica controllata, pompa di calore e/o caldaia;
    • rilevazione con laser scanner del sistema edificio impianto per la realizzazione del digital twin;
    • collegamento, tramite apposito server, alla piattaforma di gestione da remoto dell’edificio.

Negli smart building scolastici, inoltre, sarà presente un’infrastruttura multiservizi con rete di connessione ultra veloce a banda larga per ottimizzare la didattica a distanza ed i collegamenti per le riunioni online.

Smart factory: fabbriche ed aziende smart

L’ultimo settore su cui ci siamo concentrati è la realizzazione delle fabbriche/aziende smart, un campo che oltre all’ottimizzazione dell’edificio prevede anche l’ottimizzazione energetica delle linee produttive e degli impianti di produzione.

In questo caso il campo di intervento si allarga e la fabbrica sarà dotata di:

    • impianto fotovoltaico per l’autoconsumo con batteria di accumulo e colonnine di ricarica per i veicoli elettrici;
    • motori di produzione di ultima generazione ed a basso consumo;
    • compressori ad aria compressa;
    • sistemi di refrigerazione ad alta efficienza;
    • ventilazione meccanica controllata ed impianti a basso consumo ed alta efficienza energetica con controllo di gestione da remoto ed ottimizzazione dei consumi;
    • illuminazione led con gestione da remoto;
    • impianti di cogenerazione;
    • impianto solare termico;
    • generatori di calore a basso consumo;
    • rilevazione con laser scanner degli edifici e degli impianti per la creazione del digital twin;
    • connessione tramite server a piattaforme per la gestione da remoto dell’edificio.

Facility management e manutenzione predittiva

I sistemi di gestione da remoto dell’edificio ed il digital twin consentiranno di pianificare la manutenzione predittiva a lungo termine mantenendo l’edificio pienamente funzionante e di ridurre al minimo gli interventi straordinari per malfunzionamento. In caso di guasti o manutenzioni straordinarie sarà, infine, possibile identificare subito il punto ed il malfunzionamento sul quale intervenire con tecnici specializzati.

Se il tuo edificio rientra potenzialmente in uno di questi quattro e sei interessato ad avere maggiori informazioni per trasformarlo in uno smart building contattaci attraverso il form a disposizione qui sotto.

Diminuire i consumi per tutelare l’ambiente

diminuzione consumi per salvaguardia ambiente
diminuzione consumi per salvaguardia ambiente

Diminuire i consumi per tutelare l'ambiente

Le bollette rappresentano, sempre per più famiglie italiane, una parte gravosa del bilancio familiare. È bene per questo adottare dei comportamenti consapevoli che ci aiutino a fare attenzione ai consumi energetici per impedire lo spreco inutile di energia; in questo modo andremo sia ad aiutare l’ambiente che a diminuire la spesa mensile di luce e gas. Ecco quindi qualche consiglio pratico da adottare ogni giorno per risparmiare e fornire allo stesso tempo un prezioso aiuto al pianeta.

diminuzione dei consumi attenzione a riduzione dei consumi in casa

Utilizzare elettrodomestici efficienti

Oltre il 30% dei consumi domestici appartiene agli elettrodomestici: per questo bisogna fare molta attenzione alla classe energetica; più è alta (da A a A+++) più i modelli aiutano al risparmio in quanto richiedono meno energia per il loro funzionamento. Anche le lampadine al LED rappresentano un ottimo alleato per risparmiare sulla bolletta della luce. Ormai sono numerosissimi anche gli elettrodomestici smart come frigoriferi e lavatrici o le prese intelligenti.

diminuzione consumi utilizzare elettrodomestici efficienti

Scegliere gli infissi adeguati

Un altro consiglio su come risparmiare energia in casa, riguarda gli infissi.
Questi hanno un ruolo molto importante perché, se scelti bene, permettono l’isolamento termico abitazione. Gli infissi che impediscono le dispersioni termiche difatti garantiscono la massima efficienza degli ambienti domestici. È fondamentale quindi ridurre il più possibile la riduzione della dispersione di energia migliorando l’isolamento termico delle mura, del tetto e del pavimento, soprattutto in edifici di vecchia costruzione.
Anche le persiane possono essere un valido alleato per contrastare le temperature troppo calde o troppo fredde. In estate conviene tenerle chiuse durante il giorno per evitare che sole e caldo eccessivo entrino in casa riducendo l’effetto dei sistemi di raffreddamento; in inverno abbassarle al tramonto aiuta a contrastare il freddo.

diminuzione consumi serramenti e involucro di qualità

Attenzione agli sprechi di energia

Oltre ad orientarci verso l’acquisto di elettrodomestici intelligenti occorre anche prestare attenzione alle modalità in cui lo utilizziamo. Ci sono diversi accorgimenti che possono diminuire notevolmente lo spreco energetico come ad esempio far partire la lavatrice solo quando il carico è pieno e attivarla durante le ore serali. Anche spegnere sempre le luci e le ciabatte inutilizzate e non lasciare mai dispositivi elettronici in stand by è un piccolo accorgimento a cui bisogna prestare attenzione.
Da non sottovalutare anche la scelta del fornitore più adatto per le proprie utenze domestiche; facendo una comparazione delle diverse tariffe saremo in grado di individuare l’offerta luce e gas più conveniente. Molti per aiutare ulteriormente l’ambiente si orientano verso le tariffe green che sfruttano le fonti rinnovabili.

Appoggiarsi alle energie rinnovabili

Una soluzione definitiva per ridurre la spesa della bolletta è quella di installare un impianto fotovoltaico. I pannelli solari infatti sfruttano le radiazioni solari che, tramite un dispositivo detto inverter, verranno trasformate in corrente alternata, pronta per essere utilizzata all’interno del nostro ambito domestico. Un impianto fotovoltaico consente di ridurre i costi di acqua calda e riscaldamento fino all’80% e rappresenta una scelta sostenibile per noi e per l’ambiente.

diminuzione consumi con il fotovoltaico

Entrare a far parte di una comunità energetica

Un’ulteriore soluzione migliorativa per ridurre i consumi energetici ed i costi dell’energia è quella di entrare a far parte di una comunità energetica, un persona giuridica che riunisce nella stessa rete tutti i consumatori e produttori di energia che fanno parte della stessa cabina di rete a medio raggio, così come disposto dal Decreto Milleproroghe, L. 8/2020.

Per avere maggiori informazioni su come entrare a far parte di una comunità energetica non ti resta che compilare il form sottostante.

diminuzione consumi comunità energetica

Nuove costruzioni
Casa Smart Plus
case nZEB

Super Bonus
Demolizione, ricostruzione, riqualificazione case

Super Bonus
Riqualificazione
condomini

Nuove costruzioni

Casa Smart Plus
case nZEB

Case singole

Demolizione e ricostruzione
o riqualificazione energetica e sismica

Condomini

Riqualificazione
energetica e sismica