Bonus Casa 2019: come cambiano gli incentivi fiscali

Bonus Casa 2019: come cambiano gli incentivi fiscali

I Bonus Casa 2019, racchiusi nel Documento Programmatico di Bilancio emanato dal governo nei giorni scorsi, ricalcano nel funzionamento e nelle modalità i bonus degli anni precedenti. I bonus, dunque, dovrebbero essere riconfermati dalla Legge di Bilancio di prossima approvazione. Presentiamo i Bonus Casa 2019 così come sono contenuti nel Documento Programmatico.

Bonus ristrutturazione

Il Bonus ristrutturazioni prevede una detrazione per gli interventi di ristrutturazione edilizia sulle abitazioni, pari al 50% della spesa sostenuta. Si potrà accedervi fino al 31 dicembre 2019 e la quota detraibile sarà ripartita in 10 quote annuali.

Ecobonus

Anche l’Ecobonusdetrazione per gli interventi di efficienza energetica, è stato prorogato fino al 31 dicembre 2019. Manterrà due diverse aliquote: 65% e 50%. Quest’ultima sarà applicata ai costi sostenuti su: sostituzione di infissi; sostituzione di schermature solari; sostituzione di impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie e condensazione ed a biomassa. Sarà possibile recuperare la detrazione in 10 anni. L’Ecobonus si applica anche agli immobili degli Istituti Autonomi per le Case Popolari.

Il Documento Programmatico non prende in considerazione il Sismabonus in quanto è già attivo fino al 31 dicembre 2021.

Nessun accenno, infine, al meccanismo della cessione del credito che rimane, dunque, invariato. Ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate, ad oggi, ha regolamento il meccanismo solo per Ecobonus e Sismabonus Condomini. Non ha ancora emanato il Provvedimento relativo alla cessione del credito per le singole unità immobiliari.

Bonus mobili

Il Bonus Mobili varrà per tutto il 2019. Sarà ancora possibile detrarre l’acquisto di arredamento e grandi elettrodomestici a basso consumo (minimo in classe A+). Il bonus si ottiene al fine di ammobiliare case ed appartamenti oggetto di ristrutturazione. Ricordiamo che la detrazione è pari al 50% della spesa di acquisto su un massimale di 10mila euro.

Bonus giardini

Chiude la panoramica sui Bonus Casa 2019, il Bonus giardini o cosiddetto Bonus Verde. Si tratta della detrazione del 36% per le spese di sistemazione del verde domestico. Il Bonus verrà prorogato per tutto il 2019, avrà un massimale di 5mila euro e comprenderà: la fornitura e la piantumazione di alberi, piante e cespugli; la riqualificazione di tappeti erbosi esclusi quelli ad uso sportivo; il restauro ed il recupero di giardini di interesse storico ed artistico; la realizzazione di giardini pensili; i sistemi di irrigazione.

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata.