fbpx

Demolizione e ricostruzione: un binomio vincente grazie alle opportunità offerte dal Super Bonus 110

Demolizione e ricostruzione nuova copertina
Demolizione e ricostruzione nuova copertina

Perchè conviene riqualificare con la demolizione e ricostruzione grazie al Super Bonus 110?

Il patrimonio edilizio italiano, come già accennato anche in articoli presentati negli anni scorsi nel nostro blog, si configura come un patrimonio costituito nella maggior parte dei casi da edifici datati, energivori, non sicuri dal punto di vista antisismico, poco confortevoli e poco salubri con inevitabili ripercussioni sulla salute e sulle tasche dei cittadini che spendono tanto per riscaldare in inverno e per raffrescare in estate. Oltre tutto la scarsa efficienza degli edifici si ripercuote sull’ambiente ed in particolare sull’aria che risulta sempre più inquinata.

Una recente indagine svolta da ENEA, Istituto per la competitività (I-Com) e Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionisti (FIAIP), presentata ad aprile 2020, sulla base di dati raccolti nel 2019, ha evidenziato che quasi il 70% del campione di edifici analizzati apparteneva alle ultime tre classi energetiche G, F ed E; mentre solo il 12% rientrava in classi efficienti quali A1-4 e B. In particolare ricadono nelle classi energetiche peggiori edifici quali monolocali, bilocali e trilocali (85%) e villette e case unifamiliari (73%).

Capita spesso, infatti, che le case costruite nel secondo dopo guerra, in particolare le case costruite prima degli anni ’90, siano in classi energetiche molto basse (principalmente classi quali G ed F) e versino in condizioni di scarsissima efficienza energetica e bassissima sicurezza antisismica.

Demolizione e ricostruzione fase di demolizione edificio

Nuove prospettive con il Super Bonus 110: demolizione e ricostruzione diventano un’opzione conveniente

Negli anni, l’introduzione delle detrazioni fiscali per la ristrutturazione edilizia e dell’ecobonus ha dato una piccola spinta al mercato permettendo di riqualificarne una parte, seppur ancora troppo piccola rispetto agli obiettivi stabiliti dall’Italia e dall’Unione Europea per il 2020 prima e per il 2030 in seguito, delle abitazioni del Belpaese.

Tuttavia, l’introduzione del Super Bonus 110, avvenuta con il Decreto 19 maggio 2020 n.34 (Decreto Rilancio, convertito in Legge 17 luglio 2020 n. 77), potrebbe dare quella marcia in più al settore delle riqualificazioni energetiche e sismiche. Tra gli interventi di efficientamento energetico compresi nel Super Bonus 110, infatti, rientrano anche interventi di demolizione e ricostruzione delle case. I requisiti per accedere agli incentivi rimangono gli stessi del Super Bonus: l’importante è che con la demolizione e ricostruzione si ottenga il miglioramento di almeno due classi energetiche rispetto all’abitazione da demolire, si rispettino i requisiti minimi contenuti nel DM 26 giugno 2015 e gli involucri utilizzati per la ricostruzione rientrino nei Criteri Ambientali Minimi (DM 11 ottobre 2017).

Chi possiede una casa datata ed energivora, anziché optare per l’applicazione del cappotto, la sostituzione della caldaia, e la sostituzione degli infissi (tra gli interventi più gettonati) potrebbe pensare al ricorso agli incentivi per demolizione e ricostruzione delle singole unità immobiliari anziché effettuare singoli o plurimi interventi migliorativi che risulterebbero più invasivi, meno efficaci e con tempistiche di cantiere molto più lunghe. La demolizione e ricostruzione potrebbe essere, infatti, l’ideale per chi possiede case unifamiliari o villette degli anni ’60, ’70 o ’80.

Inoltre, il nuovo Decreto Semplificazione all’art. 10 ha introdotto la possibilità di effettuare interventi di demolizione e ricostruzione con spostamento di volume e sagoma delle abitazioni nell’osservanza delle distanze legittimamente preesistenti.

Demolizione e ricostruzione esempio casa smart plus

Che cosa propone EDILVI?

EDILVI dal 2011 è una ESCo – Energy Service Company certificata UNI CEI 11352 e dal 1984 è un’impresa edile a Treviso e provincia. Dall’esperienza trentennale nel campo edilizio, dall’esperienza decennale come ESCo e dallo studio costante dei principali incentivi quali Ecobonus, Sismabonus, ed ora Super Bonus 110, nonché grazie al metodo costruttivo brevettato Casa Smart Plus propone un pacchetto integrato per la demolizione e ricostruzione delle abitazioni datate offrendo l’opportunità di costruire una casa ecosostenibile (in classe energetica A4 – edifici nZEB ad energia quasi zero) beneficiando degli incentivi fiscali e dei meccanismi di cessione del credito e di sconto in fattura.

EDILVI si propone, dunque, come partner unico a 360 gradi per la gestione economica, finanziaria e costruttiva della nuova casa a fronte della demolizione dell’edificio esistente. Affidarsi a noi significa affidarsi ad un’azienda che mette in campo progettisti e partner fidati come artigiani, elettricisti, idraulici, e che coordina tutta la gestione del cantiere fino alla consegna della casa finita ed abitabile in soli 4 mesi dall’avvio del cantiere.

Inoltre, potrai scegliere e personalizzare le finiture che preferisci scegliendole direttamente nel nostro showroom aziendale dove esponiamo una vasta gamma di prodotti selezionati dei nostri migliori fornitori.

Se vuoi dunque valutare la possibilità di demolire e ricostruire la tua casa a Treviso e provincia, usufruendo degli incentivi fiscali Super Bonus 110 non ti resta che cliccare qui sotto e richiedere il tuo preventivo. Ti chiederemo alcuni dati, documenti e planimetrie dell’attuale abitazione che serviranno a noi per una prima valutazione dell’intervento. Qualora dovessi riscontrare delle difficoltà nella compilazione contatta il numero di assistenza che trovi all’interno del form.

Compila il form

Dipingere casa colori di tendenza nel 2020: i nostri consigli

Dipingere casa colori di tendenza 2020
Dipingere casa colori di tendenza 2020

Dipingere casa colori di tendenza nel 2020: i nostri consigli per rendere unica la tua abitazione

Se stai per costruire casa, o per ristrutturare casa o semplicemente hai intenzione di dare una rinfrescata alle pareti interne della tua abitazione allora non puoi perderti i nostri consigli sui colori di tendenza nel 2020. Spazio a colori che aiutano a creare un’atmosfera rilassante e allegra, che ci aiuti a staccare dallo stress quotidiano.

Le mura domestiche sono, infatti, il nostro rifugio, per cui dipingere casa con i colori di tendenza nel 2020 significa scegliere nuances che alimentino il nostro benessere ed il nostro buon umore. I colori devono farci stare bene in un determinato spazio.

A farla da padrona saranno, dunque, tutte le tonalità di verde chiaro (dal verde menta al verde salvia), il beige, l’azzurro cielo ed il blue navy per i contesti legati al settore luxury. Dimentichiamoci, dunque, del grigio puro che l’ha fatta da padrona negli anni scorsi; non scomparirà, ovviamente, ma verrà declinato su tonalità più vicine ai già citati verde e azzurro.

Verde menta e verde salvia

Sono i colori del 2020 per eccellenza, non solo nel settore casa ma in tutti i settori: arredamento, vestiti, oggettistica. Ma per quale motivo verde menta e verde salvia vanno così di moda, tanto da raggiungere il gradino più alto del podio anche per dipingere e arredare casa? Perché il verde, soprattutto nelle tonalità più chiare e soft è un colore che crea un’immediata sensazione di sollievo e relax; un toccasana, dunque, che fa da contraltare ai ritmi frenetici della vita moderna. Non solo. Il verde menta ed il verde salvia ampliano lo spazio percepito e coniugano, alle sensazioni di benessere, anche grande eleganza e brillantezza. Ecco, perché sono il top, sia per le pareti che per gli accessori. Infine, si adattano sia allo stile classico che ad uno stile più moderno.

Dipingere casa colori di tendenza. Salotto verde menta

Azzurro

Come il verde menta anche l’azzurro è un colore che dà un’immediata sensazione di benessere e relax. Ecco perché è tra i colori di tendenza per dipingere casa nel 2020. Ci aiuta ad essere più distesi e sereni e, ricordandoci l’essenza impalpabile dell’aria, dà un tocco di brio alle stanze. Indicato soprattutto per la zona giorno, può essere utilizzato a tutta parete (non tutta la stanza) ed anche in contrasto con altri colori quali bianco o giallo.

Dipingere casa colori di tendenza 2020 azzurro

Beige

Sulla stessa lunghezza d’onda di verde e azzurro, un altro colore che prenderà piede nel corso del 2020 per la sua capacità di creare relax è il beige. Dipingere casa colori di tendenza significa: abbandonare i grigi ed i tortora premiati gli anni scorsi nelle pareti neutre, per tornare ad un colore molto in voga in passato ma molto più tenue: il beige. Con le nuances del beige saranno poi l’arredamento ed i complementi a fare la differenza. Chi sceglierà il beige per le pareti potrà, infatti, sbizzarrirsi ad abbinare colori e stili a seconda del proprio gusto. Un colore neutro, si sa, sta bene con tutto.

Dipingere casa colori di tendenza 2020. Torna il beige

Rosa tramonto

Per chi ama la tranquillità, relax ma vuole anche un tocco romantico allora consigliamo di dare un tocco di rosa alle pareti. Non un rosa qualsiasi ma quello che viene denominato “rosa tramonto” in quanto ricorda le sfumature delle nuvole al crepuscolo. Un rosa non eccessivo ma nemmeno troppo spento, sinonimo di eleganza.

Dipingere casa colori di tendenza 2020 rosa tramonto

Giallo mostarda

Deciso, definito, non comune; il giallo è un colore adatto a persone con caratteri forti e personalità che non hanno paura di osare. Molto vicino alla regalità del colore oro è il trait d’union tra passato, presente e futuro. Il giallo è, infatti, un colore che ritorna periodicamente in voga ed esprime sia un’animo vintage che un’animo che guarda a nuovi orizzonti. Se unito a complementi d’arredo o dettagli di colori altrettanto decisi, risalterà ancora di più. Noi, lo apprezziamo particolarmente accostato al bianco o al blu.

Dipingere casa colori di tendenza 2020 giallo mostarda

Arancione cantalupo

A metà strada tra la forte caratterizzazione del giallo mostarda e lo stile romantico del rosa tramonto, l’arancione cantalupo è la tonalità d’arancione tipica del melone cantalupo. Un colore nuovo, brillante, che infonde energia; ieale per ambienti ricercati. La sua esaltazione avviene con accostamenti finora considerati azzardati, quali quelli con il verde menta e con l’azzurro.

Dipingere casa colori di tendenza camera arancione cantalupo

Marrone ramato

Adatto principalmente ai mobili della zona giorno, sia in stile classico che in stile moderno, è un marrone con venature bordeaux. Questo colore è molto caratterizzante ed a nostro avviso è più impegnativo rispetto agli altri colori finora elencati. Ne sconsigliamo l’impiego come pittura per le pareti in quanto toglie luminosità all’ambiente e lo rende più cupo. Si sposa bene, invece, con case luminose in cui a predominare siano i colori neutri, se non addirittura il bianco; anche in questo caso però solo come complemento d’arredo.

Dipingere casa colori di tendenza 2020 marrone ramato

Viola lampone

Il viola lampone è colore audace, molto femminile, intenso e romantico. Se si decide di dipingere le pareti interne con questo colore non dovranno mancare arredi e complementi che lo contrastino. Ad esempio, ad una parete viola nel salotto ben si abbina un divano bianco con cuscini della stessa tonalità del muro e tono su tono.

Dipingere casa colori di tendenza 2020 viola lampone

Blue Navy

Chiudiamo, infine, la nostra carrellata sui colori di tendenza per dipingere le pareti di casa con il Blue Navy. La tonalità di blu per eccellenza di quest’anno sarà il Naval SW6244, un colore che si avvia a diventare il re incontrastato nel settore luxury e che trova la sua massima esaltazione abbinato al bianco ed all’oro.

Dipingere casa colori di tendenza 2020 blue navy

I nostri servizi

La nostra azienda è un’impresa edile a Treviso che si occupa di costruire case ecosostenibili, oltre che di vendita immobiliare a Treviso e provincia (in particolare di terreni edificabili ed appartamenti). Operiamo come unico referente nei confronti del cliente. Cosa significa? Che accompagniamo il cliente in tutte le fasi di realizzazione della sua casa, compresa la scelta delle finiture e la scelta dei colori più adatti a valorizzare gli ambienti interni ed esterni dell’abitazione. 

Scopri
Casa Smart Plus

Bonus casa 2020: cosa è cambiato con la nuova Legge di Bilancio

bonus casa 2020 copertina
bonus casa 2020 copertina

Bonus casa 2020: ecco cosa è cambiato con la nuova Legge di Bilancio

A circa un mese dall’entrata in vigore della nuova Legge di Bilancio facciamo, come ormai nostra tradizione, una panoramica sui bonus per la casa. I bonus casa 2020 vedono una sostanziale conferma per quanto riguarda percentuali, massimali di detrazione, quote annuali e cessione del credito. Tuttavia non mancano sorprese e scossoni: prima tra tutte la limitazione dello sconto in fattura alle riqualificazioni di primo livello per interventi di efficientamento energetico, su edifici condominiali, di importo superiore ai 200mila euro e l’abrogazione della cessione del credito per l’installazione di impianti fotovoltaici.

Qui di seguito eccovi una carrellata sui principali bonus casa 2020.

Ecobonus 2020

L’ecobonus 2020 dedicato ai condomini rimane invariato e scadrà il 31 dicembre 2021. L’ecobonus 2020 dedicato alle singole unità immobiliari scadrà il 31 dicembre 2020 e si potrà recuperare in 10 anni. Le percentuali applicabili saranno due 65% e 50% a seconda degli interventi.

Interventi al 65%:

    • riqualificazione energetica globale dell’edificio;
    • lavori sull’involucro;
    • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda;
    • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione in classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti;
    • sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria;
    • acquisto e posa in opera di microcogeneratori in sostituzione degli impianti esistenti.

Interventi al 50%:

    • sostituzione di finestre comprensivi di infissi;
    • acquisto e posa in opera di schermature solari;
    • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione in classe A;
    • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti a biomassa.
bonus casa 2020 ecobonus

Sconto in fattura e cessione del credito

Lo sconto in fattura, introdotto dal Decreto Crescita di aprile 2019, è stato fortemente limitato. Se prima era applicabile a tutti gli interventi riguardanti ecobonus e sisma bonus, sia per condomini che per singole unità immobiliari, con la nuova Legge di Bilancio 2020 lo sconto in fattura si applica solo sugli edifici condominiali nel caso in cui si effettuino interventi di ristrutturazione di primo livello, inerenti l’efficientamento energetico dell’edificio, con importo lavori superiore ai 200mila euro. Tradotto: interventi che riguardino più del 50% della superficie lorda complessiva dell’edificio per quanto riguarda l’involucro, ed allo stesso tempo vadano ad ammodernare l’impianto termico per la climatizzazione invernale e/o estiva asservito all’intero edificio. Lo sconto in fattura può essere recuperato in 5 anni.

Rimangono invariate le regole per la cessione del credito che si applica a ecobonus condomini, ecobonus singole unità immobiliari e sisma bonus condomini. Non è possibile la cessione del credito per il sisma bonus sulle singole unità immobiliari ed è stata tolta la possibilità di cedere il credito per l’installazione dei pannelli fotovoltaici.

bonus casa 2020 sconto in fattura

Sisma bonus 2020

Il sisma bonus, la detrazione dedicata al miglioramento sismico dei condomini e delle singole unità immobiliari, rimane pressoché invariato con scadenza al 31 dicembre 2021.

Rientra nelle detrazioni previste dal sisma bonus anche l’acquisto di case antisismiche, situate in zona sismica 1, 2 o 3, demolite e ricostruite da imprese edili e messe in vendita entro 18 mesi dalla data di fine lavori. La detrazione è pari al 75% del prezzo di vendita se l’intervento ha comportato la diminuzione di una classe di rischio sismico ed all’85% del prezzo di vendita nel caso in cui l’intervento abbia portato al miglioramento di due o più classi sismiche.

Bonus casa 2020 sismabonus

Bonus ristrutturazioni ed acquisto di immobili ristrutturati

Il bonus ristrutturazioni è stato rinnovato alle stesse condizioni dell’anno precedente per cui sarà possibile detrarre il 50% delle spese sostenute, fino ad un massimale di 96 mila euro per unità immobiliare, e recuperare le detrazioni in 10 anni. Il bonus scadrà il 31 dicembre 2020.

Rientrano nel bonus ristrutturazioni i seguenti interventi:

    • manutenzione ordinaria;
    • manutenzione straordinaria;
    • lavori su immobili danneggiati da calamità;
    • acquisto e costruzione di box e posti auto;
    • eliminazione delle barriere architettoniche;
    • prevenzione degli illeciti;
    • cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico;
    • interventi per il risparmio energetico;
    • adozione di misure antisismiche;
    • bonifica dall’amianto;
    • messa in sicurezza contro gli infortuni domestici.

Inoltre per chi acquista un immobile ristrutturato da un’impresa di costruzioni e messo in vendita entro 18 mesi dalla data di fine lavori è prevista la detrazione del 50% sul 25% del prezzo di acquisto.

Bonus casa 2020 bonus ristrutturazioni

Altri bonus casa 2020

Monitoraggio strutturale continuo degli immobili

Sarà previsto un credito d’imposta per il monitoraggio strutturale continuo degli edifici, riconosciuto nel limite massimo di 1,5 milioni di euro per ciascun anno (2020 e 2021). Tale misura sarà regolamentata da un apposito decreto del Ministero dell’Economia.

Bonus mobili

Tra i bonus casa 2020 è stato confermato anche il bonus mobili. La detrazione sarà possibile per il 50% del prezzo di acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe A+ e superiori (classe A per i forni) destinati ad arredare un’immobile oggetto di ristrutturazione.

Bonus verde

Confermato, infine, anche il bonus verde fino al 31 dicembre 2020. La misura prevede una detrazione IRPEF del 36% delle spese sostenute, con un limite massimo di 5mila euro, per la sistemazione di aree verdi ad uso abitativo. La detrazione va ripartita in 10 rate annuali.

bonus casa 2020 bonus mobili

I servizi di EDILVI impresa edile ed ESCo a Treviso

EDILVI, impresa edile a Treviso ed Energy Service Company, si occupa di ecobonus condomini e sisma bonus condomini in provincia di Treviso, nonché di ecobonus e sismabonus per singole unità immobiliari. Scopri di più sui nostri servizi visitando la sezione dedicata nel nostro sito.

Scopri
la Divisione ESCo

Mutuo prima casa 2020: perché conviene comprare o ristrutturare casa a Treviso

Mutuo prima casa 2020: comprare o ristrutturare casa a Treviso convien
Mutuo prima casa 2020: comprare o ristrutturare casa a Treviso convien

Mutuo prima casa 2020: perché conviene comprare o ristrutturare casa a Treviso

Nel corso del 2019 i tassi di interesse per quanto riguarda l’argomento mutuo prima casa sono rimasti a livelli molti bassi, toccando i minimi storici. Tale andamento, sia per i tassi fissi che per i tassi variabili, è stato confermato anche per il nuovo anno. Accedere al mutuo prima casa nel 2020, sia per comprare casa che per ristrutturare casa, rimane molto conveniente in tutta Italia. Andiamo a vedere più nel dettaglio perché.

I tassi di interesse continueranno a rimanere bassi

Per combattere la crisi economica, iniziata nel 2007 ed i cui effetti continuano a sentirsi anche oggi, la Banca Centrale Europea ha avviato, negli anni, delle politiche monetarie a sostegno degli stati membri dell’Unione. Tra queste politiche, al fine di favorire una maggior circolazione del denaro, ha applicato tagli cospicui ai tassi di interesse sui mutui, rendendo l’offerta molto più competitiva.

A maggio 2012, per esempio, un mutuo a tasso fisso veniva stipulato con un tasso di interesse medio del 6%. Oggi il tasso di interesse medio per un mutuo prima casa 2020, a tasso fisso, si aggira attorno all’1,8%. Un mutuo a tasso variabile costa, invece, circa lo 0,88% (3,7% nel 2012). (Fonte dei dati Il Sole 24 Ore

Tassi così bassi favoriscono, dunque, la predisposizione da parte delle banche ad elargire finanziamenti per comprare o ristrutturare la prima casa. Per chi sta pensando di comprare casa o ristrutturare casa, anche a Treviso, il 2020 potrebbe essere un anno molto buono. Inoltre, potrebbe essere un anno buono anche per chi ha già un mutuo sulla prima casa in essere ed intende rinegoziarlo (surroga).

Un ulteriore vantaggio per comprare casa e ristrutturare casa effettuando interventi di efficientamento energetico si traduce nella possibilità di accedere al Fondo di Garanzia per i mutui per l’acquisto ovvero acquisto e ristrutturazione prima casa.

In cosa consiste il Fondo di Garanzia?

Introdotto dalla Legge di Stabilità 2014 in sostituzione del Fondo giovani coppie, e rifinanziato dal Decreto Crescita a maggio 2019, il Fondo di Garanzia per i mutui per l’acquisto ovvero acquisto e ristrutturazione prima casa, dà la possibilità ai cittadini di usufruire dello Stato come garante per il proprio mutuo. In pratica, lo Stato offre una garanzia del 50% sulla quota capitale dei mutui ipotecari fino a 250.000 euro per l’acquisto (o acquisto e ristrutturazione) di immobili da adibire ad abitazione principale.

Per accedervi non bisogna essere proprietari di altri immobili (a meno che non siano stati acquisiti per eredità ed in comproprietà con altri eredi) e la casa da acquistare non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (ville), A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici) e non dev’essere un bene di lusso.

Chi sta per stipulare un mutuo prima casa nel 2020 può rivolgersi ad una delle banche aderenti all’iniziativa e richiedere l’accesso al Fondo di Garanzia statale. L’elenco aggiornato delle banche aderenti si trova sui siti di ABI e Consap.

I servizi di EDILVI, impresa edile a Treviso ed Energy Service Company

La nostra azienda è attiva come impresa edile a Treviso e provincia dal 1984, nonché come Energy Service Company certificata dal 2011. Se stai pensando di comprare casa a Treviso o di acquistare per poi ristrutturare la nostra azienda fa proprio al caso tuo per due motivi:

    • se vuoi acquistare casa troverai alcune soluzioni in vendita nella sezione del nostro sito dedicata alla vendita immobiliare;
    • se vuoi acquistare casa e poi ristrutturare (o devi riqualificare una casa già acquistata) offriamo un servizio dedicato alla riqualificazione delle singole unità immobiliari con possibilità di accesso agli incentivi fiscali ecobonus e sisma bonus, grazie alla nostra Divisione ESCo.

Inoltre potrai avere maggiori informazioni sul nostro brevetto costruttivo Casa Smart Plus, utilizzato anche nelle ristrutturazioni oltre che per le nuove costruzioni.

Scopri di più visitando la sezione del sito che più fa al caso tuo e contattaci per avere maggiori informazioni.

Scopri
la Sezione Immobiliare

Scopri
la Divisione ESCo

Scopri
Casa Smart Plus

Mutuo green: nuove soluzioni finanziarie per ristrutturare casa

Mutui green
Mutui green

Mutuo Green: nuove soluzioni finanziarie per ristrutturare casa

Torniamo a parlare di mutuo green, ossia un mutuo dedicati all’acquisto di case ad alta efficienza energetica o a riqualificazioni energetiche di edifici esistenti, in quanto lo scorso giugno 40 istituti bancari assieme alla rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) hanno lanciato nuovi criteri che tengono conto dell’efficienza energetica di un’abitazione.

nuovi criteri per la concessione di un mutuo green verranno testati dagli istituti bancari per due anni, al fine di valutare nuove soluzioni commerciali. Si tratta di criteri di rendimento energetico per nuove costruzioni e ristrutturazioni che dovrebbero standardizzare i parametri di valutazione del merito di credito degli edifici.

Il progetto pilota (testing di due anni) rientra nella Energy Efficiency Mortgages Initiave promossa da European Mortgage Federation – European Covered Bond Council (EMF-ECBC), l’Università Ca’ Foscari di Venezia, RICS, Europe Regional Network of the World Green Building Council, E.ON e SAFE Goethe University Frankfurt.

Case ecologiche, mutui più allettanti. Perché?

Ma per quali motivi chi acquista una casa ad alta efficienza energetica o riqualifica un edificio esistente dovrebbe ottenere condizioni migliori rispetto a chi acquista case più datate ma magari meno costose?

Per tre motivi:

Puntualità nei pagamenti delle rate

Un edificio ad alta efficienza energetica ha meno costi per la gestione dell’energia. Il cliente avrà, quindi, bollette più basse rispetto a chi abita in una casa tradizionale e dunque maggiore disponibilità economica per far fronte al mutuo. Le banche sono portate a considerarlo un cliente a basso rischio.

L'edificio mantiene il valore

Col passare del tempo un’abitazione ad altissima efficienza energetica si svaluterà molto lentamente e manterrà di più il suo valore originario. Ciò consente alle banche di concedere un mutuo a dei clienti con un immobile che mantiene il suo valore per lungo tempo. Un’ulteriore garanzia.

Mutui green , incentivi fiscali

Quali banche offrono un mutuo green?

L’obiettivo dello schema pilota dell’Energy Efficiency Mortgages Initiative è esplorare la possibilità di ottenere tassi di interesse sui mutui più bassi, in relazione all’efficienza energetica degli edifici da acquistare o da riqualificare.

Tra i 40 istituti bancari che parteciperanno, nei prossimi due anni, alla fase pilota ci sono anche importanti istituti bancari italiani:

    • Banca Monte dei Paschi di Siena BMPS;
    • Banco BPM;
    • BPER Banca;
    • Crédit Agricole;
    • Friulovest Banca;
    • Société Générale;
    • Volksbank Alto Adige.

Ognuno di questi istituti testerà i nuovi criteri dello schema pilota sui propri prodotti commerciali.

I mutui green già esistenti

Le banche citate poco fa hanno già attivi alcuni mutui green che tengono conto dell’efficienza energetica dell’edificio. I prodotti che offrono chiaramente hanno condizioni, tassi di interesse e massimali finanziabili differenti.

Si passa dal Mutuo Natura di Monte dei Paschi (finanziamento a tasso fisso o variabile per l’acquisto o la ristrutturazione di immobili in classe energetica alta, importo finanziabile fino a 150mila euro), al Prestito Valore Casa di BPER (prestito per il miglioramento energetico della propria casa, con importo finanziabile fino a 75mila euro), oppure a Energeticamente Gran Prestito (per l’acquisto e l’installazione di pannelli solari fotovoltaici, importo finanziabile fino a 75mila euro) e Mutuo Crédit Agricole (con agevolazioni per l’acquisto o la ristrutturazione in classe A o B) entrambi di Crédit Agricole.

Mutui green , incentivi fiscali

Gli immobili ad alta efficienza energetica di EDILVI

EDILVI costruisce edifici ad altissima efficienza energetica grazie al brevetto Casa Smart Plus e vende edifici già riqualificati ed in classe energetica A e superiori in provincia di Treviso. Scopri le nostre offerte immobiliari a Treviso, le nostre nuove costruzioni di prossima realizzazione o, ancora, scopri i nostri modelli Casa Smart Plus.

Infine, se vuoi costruire una casa a tua misura calcola online il preventivo per la casa dei tuoi sogni.

Scopri
Casa Smart Plus

Un angolo di relax in casa

Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa
Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa

Un angolo relax in casa

La casa è famiglia, è convivialità, è gioia di stare insieme. Ma alla fine di una lunga giornata la propria abitazione è anche un luogo dove rilassarsi e dedicarsi a se stessi. Ecco quindi qualche consiglio per ritagliare un piccolo angolo relax in casa!

Divano e poltrone

Di certo non può mancare un divano o una comoda poltrona su cui accoccolarsi a fine giornata immersi tra i cuscini. Un consiglio? Predisponete anche un piccolo puff sul quale distendere le gambe: sarà meno ingombrante di una struttura fissa, ma ugualmente comodo.

Tutto a portata di mano

Accanto alla seduta non dovrà mancare un piccolo tavolino, indispensabile per poter avere sempre a portata di mano ciò che vi serve. Teneteci magari un block-notes e una penna, una ciotola di cioccolatini e qualche rivista tra le vostre preferite.

Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa

Spazio agli hobby

Un tavolo per il bricolage, una piccola libreria con i nostri titoli preferiti, carta da disegno e colori o uno schermo HD per i migliori film: Costruirsi un piccolo angolo di relax in casa vuol dire anche prendersi del tempo per le proprie passioni, che non possono mancare dal vostro angolo personale.

Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa

La giusta luce

Per allontanare lo stress e concedersi un po’ di relax luci calde e soffuse sono la cosa migliore. Per non affaticare la vista nei momenti di lettura o fai da te però occorre una luce più potente: scegliete allora una lampada da terra regolabile per direzione e intensità, in modo da poterla adattare ad ogni occasione.

Spazio vuoto

Non sottovalutate il potere dello spazio: riempire un angolo di mobili e oggetti, per quanto belli, può impedire nei movimenti e creare una sensazione quasi di soffocamento. Meglio predisporre uno spazio ampio e vuoto, magari con un tappeto soffice su cui potersi sedere all’occorrenza.

Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa

La potenza dei colori

I colori influiscono in modo determinante sull’umore. Sfumature di verde, blu, viola e indaco sono particolarmente consigliate per creare un’atmosfera rilassante, mentre i toni caldi del rosso, arancione e rosa stimolano fantasia e creatività. Se ne avete la possibilità, potete creare intere pareti dipinte, oppure giocare con i colori di tende e mobili. Attenzione però a non osare troppo: scegliete una tonalità e divertitevi con le sue sfumature o rischierete di stancarvi presto di accostamenti cromatici azzardati.

Profumo di casa

Una fragranza leggera e non pungente può davvero aiutare a svuotare la mente dalle preoccupazioni della giornata. Le candele profumate in particolare danno un tocco di calore in più all’atmosfera e creano dei bellissimi giochi di luci e ombre.
Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa

Un giardino in miniatura

Per portare la natura nel piccolo angolo relax creato basta qualche pianta ben scelta. Se siete pazienti e amate il giardinaggio scegliete un bonsai, che richiede cure e attenzioni ma sa dare grandi soddisfazioni. Se lo spazio è poco sarà sufficiente qualche vasetto di piante aromatiche disposte su una mensola per avere sempre il profumo dell’estate in casa vostra.

Consigli per realizzare un angolo relax all'interno della propria casa

Se sei interessato a saperne di più su come vengono costruite le case con il nostro metodo brevettato Casa Smart Plus, ti suggeriamo di approfondire l’argomento consultando le pagine dedicate nel sito.

Scopri
Casa Smart Plus

Nuove costruzioni
Casa Smart Plus
case nZEB

Super bonus 110
Demolizione, ricostruzione, riqualificazione case

Super Bonus 110
Riqualificazione
condomini

Nuove costruzioni

Casa Smart Plus
case nZEB

Super Bonus 110

Demolizione e ricostruzione
o riqualificazione case

Super Bonus 110

Riqualificazione
condomini