fbpx

Ecobonus condomìni

Si tratta di detrazioni fiscali IRPEF/IRES 2020 per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti (Ecobonus 2020).


L’ecobonus vale per tutti i fabbricati di tutte le categorie catastali (anche rurali) compresi quelli strumentali. Sono esclusi gli interventi effettuati durante la costruzione degli immobili e per tutti gli interventi (esclusa l’installazione dei pannelli solari) l’edificio deve essere già dotato di impianto di riscaldamento. Sono esclusi gli interventi di ampliamento.


Le detrazioni relative all’Ecobonus sono ripartite in 10 quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è sostenuta la spesa ed in quelli successivi. È possibile optare per la cessione del credito di imposta (quota di detrazioni spettante) ai fornitori che hanno effettuato gli interventi o ad altri soggetti privati, tranne banche ed intermediari finanziari. I soggetti cessionari (ossia chi accetta la cessione del credito da parte del committente) può a sua volta cedere il credito ad altri soggetti collegati all’intervento stesso; il recupero delle quote cedute, per i cessionari (per il primo nel caso in cui non ceda a sua volta il credito), avviene tramite apposito modello F24 in 10 anni.


Da luglio 2019 è possibile optare per la modalità dello sconto diretto in fattura anziché per la modalità di cessione del credito. Lo sconto in fattura prevede che l’azienda che effettua i lavori, sconti in fattura, al cliente, l’importo derivante dalla detrazione. L’azienda potrà poi cedere il credito fiscale ad altri fornitori di beni e servizi. Il recupero da parte del cessionario avviene in 5 anni. Lo sconto in fattura si può applicare, dal 01 gennaio 2020, solo ad interventi di riqualificazione energetica di primo livello, su parti comuni di edifici condominiali, di importo superiore ai 200.000 euro.


Il Fondo Nazionale per l’efficienza energetica ha messo a disposizione 150 milioni di euro per il rilascio di garanzie su prestiti per pagare gli interventi di riqualificazione energetica del proprio immobile.

Precedente
Successivo

Ecobonus 2020 Condomìni

Disponibilità incentivi


dal 01.01.2017 al 31.12.2021

Incentivi Ecobonus 2020

65%

Detrazioni fiscali

Interventi di riqualificazione energetica sulle parti comuni dei condomìni

70%

Detrazioni fiscali

Interventi su involucro che interessano almeno il 25% della superficie lorda disperdente

75%

Detrazioni fiscali

Interventi che migliorano la prestazione energetica invernale ed estiva che garantisca all’edificio almeno la prestazione media di cui al D.M. 26/06/2015

La detrazione viene calcolata su un tetto massimo di 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono il condomìnio.

Consulta tutti i dettagli sugli incentivi per la riqualificazione energetica nel sito dell’Agenzia delle Entrate cliccando QUI.

Ecobonus più Sisma bonus per condomìni

Per la riqualificazione delle parti comuni dei condomìni è prevista la cumulabilità tra Ecobonus e Sisma bonus per gli edifici in zona rischio sismico 1, 2 e 3.


Il tetto massimo di detrazione fiscale per il nuovo super incentivo è pari alla somma tra la detrazione prevista per l’Ecobonus e quella prevista per il Sismabonus (40.000 euro più 96.000 euro) per un totale di 136.000 euro per unità immobiliare


Le detrazioni previste sono:

  • l’80% dei costi sostenuti nel caso di passaggio ad una classe di rischio sismico inferiore
  • l’85% dei costi sostenuti nel caso di passaggio a due classi di rischio sismico inferiori

Cessione del credito e Sconto in fattura

La detrazione spettante da Sisma bonus Condomini, Ecobonus Condomini e Super Incentivo può essere trasformata in credito fiscale cedibile ai soggetti che hanno partecipato agli interventi di riqualificazione sismica ed energetica.


In alternativa alla cessione del credito è stata predisposta la possibilità di optare per lo sconto in fattura (Art. 10, commi 1 e 2 D.L. 30 aprile 2019 n.34 convertito in L. 28 giugno 2019 n.58). Lo sconto in fattura consente al fornitore, previo accordo tra le parti, di scontare l’importo delle detrazioni spettanti direttamente in fattura e di recuperarlo in 5 anni anziché in 10. Il cliente paga solo la quota non coperta dalle detrazioni. Dal 01 gennaio 2020 lo sconto in fattura si può applicare solo ad interventi di efficientamento energetico di primo livello (su parti comuni di edifici condominiali) con importo superiore ai 200.000 euro.

Scarica
la guida

Scarica
la guida

Scarica
la guida

CONTATTACI

Acquisite le informazioni fornite da EDILVI SPA ai sensi dell'art. 13 del GDPR, l'utente - dichiarando di essere maggiorenne o di avere almeno 16 anni - presta il proprio consenso per l'inserimento dei dati personali nell'archivio elettronico ai fini della newsletter (o altro servizio o richiesta) ed il conseguente trattamento dei propri dati personali per le finalità connesse.
Presta il proprio consenso per l’inserimento dei propri dati personali nell’archivio elettronico ai fini di marketing, comunicazioni commerciali e pubblicitarie dei propri prodotti o servizi.
Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di richiesta informazioni Privacy policy e il Consenso informato

Nuove costruzioni
Casa Smart Plus
case nZEB

Super bonus 110
Demolizione e ricostruzione case

Super Bonus 110
Riqualificazione
condomini

Nuove costruzioni
Casa Smart Plus
case nZEB

Super bonus 110
Demolizione e ricostruzione case

Super Bonus 110
Riqualificazione
condomini